A+ A-



Da un museu à l’altru  storia d’una istituzione

A creazione d’un museu in Bastia rivene à una iniziativa di a Société des Sciences Historiques et Naturelles de la Corse (Sucetà di e Scenze Storiche è Naturale di a Corsica) in 1898. U museu diventa municipale à u principiu di u XXu seculu. Trasferitu à a caserna Marbeuf in 1922, piglia nome tandu di « museu Corsu di Bastia ». Abbuttatu sottu à l’occupazione, perde a maiò parte di e so cullezzione è tuttu l’archiviu.

In lu 1952 u « Museu d’Etnografia Corsa » piglia a rileva è hè stallatu in lu Palazzu di i guvernatori genuvesi. Issu stabulimentu novu si primureghja in particulare d’etnografia rurale, ma piglia in contu e cullezzione ricuvarate da u vechju museu è sò parechje tematiche presentate. Vanu sempre allarghendu si ma, cù u tempu, invechja a presentazione è u museu ùn risponde più bè a l’attese nove di u publicu. Hè tandu decisa di rinuvà lu è d’ingrandà lu rifendu e parte di u Palazzu distrutte da l’ultima guerra.

U Museu di Storia di Bastia :

In 2004 hè cuncepitu un prugrama scentificu è culturale novu da u museu. U core ne hè a storia di a cità.

A presentazione permanente serà tematica è hè strutturata ingiru à trè primure maiò : l’urbanisimu, u pesu puliticu, suciale è economicu di a cità è a so ricchezza intellettuale è artistica. In fatti, Bastia, capitale di a Corsica genuvese, hè u più largu inseme citatinu di l’epica. Hè dinò a cità corsa duve ellu ferma u più edifizii riligiosi di l’epica barocca. Infine, resta ella u più bellu esempiu in Corsica d’espansione citatina è industriale à u 19u seculu. Sò quessi avantaghji pulitichi è economichi chì anu cuntribuitu à u spannamentu naturale d’una alta sucetà intellettuale chì hà cuntatu assai pè a Corsica sana.

U prugettu di rinuvà è d’ingrandà u palazzu di i guvernatori, attribuitu à l’iniziu à l’architettu turinese Andrea Bruno, hè statu ripresu in 2004 da l’Agenza parigina CPLUSD (Daniel Cléris è Jean-Michel Daubourg, architetti). Si tratta di reabbilità e parte anziane di issu munumentu storicu, di ricustruisce di modu cuntempuraniu l’ale à nordu è à punente in parte distrutte da a guerra di u 40 è di fà chì inseme elle rispondinu à a so vucazione museale. Hà una stesa tutale di 8 213 m2 cù 1 345 m2 di custruzzione nova.